zona-franca-sardegna-logo

Avv. Scifo - C'è chi mina l'informazione pro Zona Franca

  • Martedì, 16 Aprile 2013 12:42
|  
(8 Voti)
Pubblicato in News Sardegna  
|   Etichettato sotto   

 

L'Avvocato Francesco Scifo scrive: "Nonostante mesi di lavoro e incontri pubblici esiste ancora chi cerca pura visibilità, chi non ha capito cosa stiamo facendo e chi disinforma apertamente. Tento di riassumere la situazione. Ovviamente né lo scrivente, né la dott.ssa Randaccio, dato che siamo privi qualsiasi carica pubblica, abbiamo il potere politico di attuare alcun tipo di zona franca.

Il nostro compito è di formare una opinione pubblica informata su questo strumento di politica economica: elettori che possano decidere in modo consapevole come orientare i propri politici di riferimento, per evitare che l'economia dell'Isola vada definitivamente a catafascio.

Ciò detto, si deve chiarire che la definizione di zona franca e/o punto franco è diversa per il diritto doganale comunitario e per quello italiano.

Infatti, la normativa italiana assimila le zone franche anche alle zone extraterritoriali (art.2 d.p.r. n.18/1971 e succ.vo art. 2 del Testo Unico Doganale D.P.R. n.43/73), quella comunitaria no.

Secondo la normativa comunitaria zona franca è un fatto di puro diritto doganale, secondo la nostra legge, invece, anche un fatto di extraterritorialità: questo significa che, oltre alle esenzioni doganali, possono e devono considerarsi anche quelle direttamente connesse con il venir meno del requisito della territorialità.

Siccome le imposte indirette (IVA e accise) hanno quale requisito necessario la territorialità, se questa viene meno manca il loro presupposto applicativo.

Secondo il D.P.R.n. 633/1972 (IVA), come aggiornato al 2013, le imprese operano in esezione nelle zone extraterritoriali ovvero fatturano ma non pagano l'IVA. Su tali presupposti l'azione che stiamo conducendo è volta ad ottenere, per la Sardegna, sia una esenzione doganale che una esenzione di tipo fiscale: quella definita "zona franca integrale".

L'applicazione della zona franca cd. "integrale" (doganale e fiscale al consumo) non comporta, di per sè, alcuna perdita di trasferimenti statali: infatti, mentre l'esenzione dai dazi doganali è fissata nella legge comunitaria, invece la misura delle esenzioni fiscali e contributive possibili dipende esclusivamente da come viene concordata dalla Regione con lo Stato centrale.

Su tali basi chi afferma che la zona franca determinerebbe perdite del bilancio regionale o statale dice cose non vere.

L'unico strumento di politica economica che oggi è disponibile per rendere la Sardegna competitiva con gli altri paesi della UE, nonchè compatibile con gli obblighi di coesione previsti dal trattato dell'Unione Europea, è la zona franca integrale.

Tuttavia, solo una classe politica che ha capito che l'effettiva situazione economica è eccezionale può decidere di usarlo, sulla pressione di un'opinione pubblica informata, a prescindere dalle possibilità previste dalle leggi e dai giudici.

Infine, la nuova Legge Costituzionale n.1/2012 sulla parità di bilancio entrerà in vigore dal 1° gennaio 2014 e non è stata sottoposta a referendum popolare: essa, novellando gli articoli 81, 97, 117 e 119 Cost., introduce il principio dell’equilibrio tra entrate e spese del bilancio, cd. “pareggio di bilancio”, correlandolo a un vincolo di sostenibilità del debito di tutte le pubbliche amministrazioni, nel rispetto delle suddette regole in materia economico-finanziaria derivanti dall’ordinamento europeo: in soldoni, ciò significa che, se non viene fatta la zona franca, la sardegna dal 2014 non avrà più nè i trasferimenti statali adeguati, nè la possibilità di avere una propria economia competitiva.

A chi continua a osteggiare la zona franca dico perciò di aprire gli occhi: IVA e accise verranno meno non per la zona franca ma perchè nessuno produrrà più in Sardegna e in Italia.

Poi fate tutti come volete! Buona fortuna."

 

Letto 5386 volte Ultima modifica il Lunedì, 31 Ottobre 2016 20:28

Written By:

Francesco Scifo

Questo sito utilizza cookie tecnici per la navigazione. Non vengono raccolte informazioni personali.

Se continui la navigazione, accetti l'utilizzo di questi cookie. Per saperne di piu'

Approvo

ultimi EVENTI

Nessun evento

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.

Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

ImpronteDigitali Graphics & WebDesign

 

Potresti leggere anche questi!