zona-franca-sardegna-logo

Dott.ssa Randaccio: La Vertenza Sardegna e i trabocchetti del Governo

  • Mercoledì, 01 Maggio 2013 19:58
|  
(0 Voti)
Pubblicato in News Sardegna  
|   Etichettato sotto   
Dott.ssa Maria Rosaria Randaccio Dott.ssa Maria Rosaria Randaccio ZonaFrancaSardegna.com

 

In questi ultimi tempi abbiamo letto degli interventi a proposito della cosiddetta "Vertenza Sardegna" da parte di molti amici che alla fine del loro discorso ci rassicurano giustamente sul fatto che quando entrerà a regime la zona franca gestita dall'Agenzia delle Entrate Regionale, "non avremo più bisogno di loro perché il nostro bilancio regionale diventerà solido ed attivo".

Il furto delle nostre entrate da parte dello Stato Italiano (vedi anche vertenza Saras) è molto piu' alto di quanto si sia ipotizzato.

Infatti basta andare a leggere l'art. 1 commi 834, 835, 836, 837 della Legge n.296/2006 (Legge finanziaria 2007) che ha modificato l'art. 8 dello Statuto Speciale per la Regione Sardegna approvato con Legge Costituzionale n. 3/1948, per capire quanto sia diventata grave e pericolosa la nostra posizione giuridica.

Infatti dobbiamo capire e stare molto attenti alle persone che mandiamo a governarci, perche le Leggi Finanziarie, attualmente chiamate "Legge di Stabilità" sono leggi di rango costituzionale, per cui possono incidere su altre leggi di altrettanto rango costituzionale, come ha fatto appunto la Legge n.296/2006 che ha modificato l'art. 8 della nostra Legge Costituzionale n.3/1948, leggi di stabilita che, allo stesso modo, potrebbero - per assurdo - (soprattutto se non ci diamo da fare) modificare anche l'art. 12 del nostro statuto, ossia l'articolo che, in combinato disposto con il D.lgs. n. 75/1998 prevede l'istituzione delle zone franche su tutto il territorio della Sardegna!

La succitata Legge n.296/2006 all'art. 1 commi 834 e 835 ha indicato quali sono i tributi che gravano sulle tasche degli italiani e che rendono insonni o agitate le loro notti, di questi tributi alla Sardegna, in quanto regione a Statuto Speciale, competono una percentuale che va dai nove decimi ai sette decimi delle imposte generate sul proprio territorio.

Ma nella suddetta legge finanziaria, c'e anche un trabocchetto contro i sardi e la Sardegna, infatti senza che nessuno ce lo venisse a raccontare, ha modificato proprio per i sardi, due importanti articoli della Costituzione, prevedendo che a decorrere dall'anno 2007 viene posto a totale carico della Regione Sardegna:


1) il Servizio sanitario sul proprio territorio (comma 836)
2) le funzioni relative alla continuità territoriale (comma 837)

Appare ovvio a questo punto che solo la zona franca integrale ci puo salvare dalla catastrofe, altrimenti si confermerebbe ancora una volta la volonta criminale di sottoporre a DIASPORA tutto il popolo sardo... da parte dell'Italia.

 

Letto 2581 volte Ultima modifica il Lunedì, 31 Ottobre 2016 20:16
Maria Rosaria Randaccio

Questo sito utilizza cookie tecnici per la navigazione. Non vengono raccolte informazioni personali.

Se continui la navigazione, accetti l'utilizzo di questi cookie. Per saperne di piu'

Approvo

ultimi EVENTI

Nessun evento

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.

Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

ImpronteDigitali Graphics & WebDesign

 

Potresti leggere anche questi!