zona-franca-sardegna-logo

Caro on.Diana, le bugie hanno le gambe corte.

  • Venerdì, 25 Ottobre 2013 17:48
|  
(0 Voti)
Pubblicato in News Sardegna  
|   Etichettato sotto   

dianaOlbia, 25 ottobre 2013 ore 13.31. Pubblichiamo la lettera di Andreas Coni, attivista e coordinatore di Olbia e provincia, indirizzata all'on.Giampaolo Diana del PD, da sempre apertamente contrario alla zona franca in Sardegna e - soprattutto - tra i maggiori nemici del Presidente Cappellacci.

"Le bugie hanno le gambe corte, cortissime, e noi non abbiamo l'anello al naso! Ma come si fa, con quale faccia, a dire oggi, dopo 1 anno e mezzo di brutale osteggiamento e di angherie nei confronti di tutti coloro che hanno sempre creduto ai tecnici del movimenti zona franca, Randaccio e Scifo, a dire: "Non abbiamo nulla in contrario sulla Zona Franca Integrale". Questa è una bestemmia Caro Diana. Non si ricorda quando a Lanusei il Sig. Soru ha detto che noi credevamo anche all'asino che vola ? Non si ricorda più tutte le volte che vi siete riuniti e che avete contromanifestazioni nei nostri confronti per farci perdere questo diritto sacrosanto? Lei non ricorda molte cose, ma noi, che abbiamo combattuto sul campo, convincendo ad una ad una le persone, non possiamo dimenticarlo. Il taglio dell'IRAP è venuto fuori a Lanusei quando Soru, plurifischiato da un'assemblea totalmente apartitica, ma solo interessata alle nuove tematiche della zona franca, ha tentato di riprendersi i favori dell'assemblea sfoggiando la proposta del taglio dell'IRAP. Voi oggi non avete scelta, dovete votare a favore, perchè è una legge che va a favore del popolo ed è una legge VOLUTA dal popolo Sardo. Anche i giornali non possono più fare finta di niente perchè hanno capito che l'argomento è oggetto di interesse e quindi di vendite. La parola Zona FRANCA INTEGRALE è sulla bocca di tutti e non è merito del governatore Cappellacci che, al contrario di voi, comunque ha accolto le nostre richieste, ma è merito delle migliaia di attivisti che si impegnano ogni giorno,a ogni ora, per divulgare e rendere partecipi la gente di questa grande opportunità, straordinariamente portata alla ribalta dai nostri tecnici Randaccio e Scifo.

Vi è rimasta solo la possibilità di pentirvi e dire apertamente che avete sbagliato e che la lotta eterna tra PD e PDL non avrebbe dovuto creare tutti questi ritardi e questi rischi che abbiamo corso. Votate a favore compatti e andate tutti insieme a Roma, davanti al palazzo del Governo, e chiedete l'immediato inserimento del testo nel decreto di stabilità. Noi, popolo, sapremo fare la nostra parte per convincere la politica italiana, che dopo 60 anni, finalmente il popolo Sardo intero vuole la Zona Franca Integrale, senza compromessi, senza se e senza ma. Per quanto abbiate sbagliato in tutti questi anni, determinando un odio viscerale del popolo nei confronti della politica in genere, questa è un'opportunità unica per riaccendere una piccola fiammella che può crescere e riportare il popolo a sperare e a credere in una Sardegna libera, capace di sostenersi da sè e di poter gestire al meglio le proprie risorse, senza imposizioni dalla politica romana che, in tutti questi anni, ci ha resi schiavi, desertificati, impoveriti e spopolati."

Web Team

(foto di Elisabetta Caredda)

Letto 5357 volte Ultima modifica il Venerdì, 25 Ottobre 2013 17:50

Written By:

Ufficio Stampa

Questo sito utilizza cookie tecnici per la navigazione. Non vengono raccolte informazioni personali.

Se continui la navigazione, accetti l'utilizzo di questi cookie. Per saperne di piu'

Approvo

ultimi EVENTI

Nessun evento

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.

Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

ImpronteDigitali Graphics & WebDesign

 

Potresti leggere anche questi!