zona-franca-sardegna-logo

Rischio commissariamento per Pigliaru se non adempie alla legge sulla Zona Franca

  • Giovedì, 03 Aprile 2014 19:01
|  
(14 Voti)
Pubblicato in News Sardegna  

E' stato esplosivo il primo intervento del consigliere Modesto Fenu durante il Consiglio Regionale di oggi nella seduta pomeridiana, sotto lo sguardo attento e complice della dottoressa Randaccio e dell'avvocato Scifo tra gli ascoltatori. Zona Franca il punto centrale. A caldo il commento dell'avvocato Francesco Scifo, soddisfatto per il tono utilizzato dal nostro eletto e per l'incisività del suo discorso: "La campagna di primavera 2014 - dice Scifo - per l'attuazione della zona franca della Sardegna è iniziata oggi: l'intervento del consigliere regionale Modesto Fenu del Movimento Sardegna Zona franca lista Maria Rosaria Randaccio ha posto alla Giunta ed al suo presidente Pigliaru, inequivocabilmente, il problema della mancata attuazione del D.Lgs. n.75/98 e della Legge Regionale RAS n.20 del 2013. Queste norme fondamentali, che abbiamo spesso richiamato nella nostra lotta, per realizzare quelle zone franche che diano respiro all'economia della Sardegna, prevedono la possibilità di un commissariamento del Presidente ad opera del Prefetto di Cagliari in caso di mancata realizzazione della zona franca di Cagliari e di tutte le altre zone franche nei paesi e comunità che le hanno richieste.  La lotta del Movimento sfrutterà tutti gli strumenti istituzionali e politici a nostra disposizione per attuare la legge: la legalità è il nostro strumento per raggiungere l'obiettivo ed oggi abbiamo la forza politica per agire."

Il consigliere Fenu in conclusione del suo discorso invita il presidente Pigliaru ad voler adempiere al D.Lgsl. n.75/98 se vuole evitare l'immediato commissariamento della Regione Sardegna in base da quanto sancito dalla legge approvata all'unanimità proprio dal Consiglio Regionale lo scorso agosto (art.1 - comma 4) ribadendo che "non è dignitoso costringere il popolo sardo a continuare a elemosinare". Invito in netto contrasto con quanto sostenuto fino ad oggi dal neo eletto presidente.

Il Movimento Sardegna Zona Franca ha gettato le basi per un dialogo costruttivo. Non più demagogia e parole. Occorrono i fatti, e occorrono subito. Adesso palla al centro, si attende una "manifestazione di coraggio" entro 10 giorni da parte del Governatore dei Sardi

 

Letto 4818 volte Ultima modifica il Giovedì, 03 Aprile 2014 21:48

Written By:

Ufficio Stampa

Questo sito utilizza cookie tecnici per la navigazione. Non vengono raccolte informazioni personali.

Se continui la navigazione, accetti l'utilizzo di questi cookie. Per saperne di piu'

Approvo

ultimi EVENTI

Nessun evento

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.

Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

ImpronteDigitali Graphics & WebDesign

 

Potresti leggere anche questi!