zona-franca-sardegna-logo

Dott.ssa Randaccio: è ora che i Sindaci sardi governino il proprio territorio.

  • Martedì, 08 Dicembre 2015 17:03
|  
(7 Voti)
Dott.ssa Maria Rosaria Randaccio Dott.ssa Maria Rosaria Randaccio ZonaFrancaSardegna.com

 

Avendo appreso la notizia della delibera sulla zona franca doganale non interclusa del Comune di Santa Giusta (in allegato), la dottoressa Maria Rosaria Randaccio, presidente del Movimento Sardegna Zona Franca, ha precisato che tale delibera avrebbe potuto essere inoppugnabile se in essa fosse stato inserito almeno il richiamo alla normativa nazionale e regionale di riferimento, cioé il D.lgs. n.75/98 e la L.R. n.10/2008; e che tale delibera sarebbe stata certamente migliore se il Consiglio avesse richiamato inoltre l'art. 172, l'art. 176 e l'art. 168 bis del Regolamento n.2913/92, dove si prevede rispettivamente:

1) che in una Zona Franca o in un Deposito Franco può essere autorizzata qualsiasi attività industriale, commerciale o di prestazione di sevizi, purché conforme alle vigenti disposizioni (europee) ed autorizzata dalle Autorita Doganali";
2) che "chiunque eserciti un'attività di magazzinaggio, lavorazione, trasformazione o vendita o acquisto di merce in una Zona Franca o in un Deposito Franco, deve tenere una contabilità di magazzino nella forma approvata dall'Autorità Doganale";
3) che la zona franca non interclusa è disciplinata dall'art.168 bis del Regolamento n.2913/92 dove si prevede: "Le zone Franche non intercluse sono zone Franche nelle quali le disposizioni in materia Doganale sono applicabili secondo le modalità del DEPOSITO DOGANALE".

E che quanto sopra viene si applica al territorio della Sardegna in conformità a quanto previsto:

- dalla Legge n.73/1977 (Trattato di Osimo) dove si prevede che alle Zone Franche dell'Italia si applica il Regime Fiscale previsto per i Punti franchi di Trieste;
- dalla Direttiva n. 69/75/CEE del 4 marzo 1969, dove si prevede che le Zone Franche ed i Punti Franchi dell'Italia sono considerati "territori Extradoganali" ai sensi della Legge doganale Italiana n.1424/1940, e del Testo Unico Doganale italiano approvato con D.P.R. n.43/73 (art. 2), T.U. ancora in vigore;
- dai Regolamenti Comunitari n.2503/88 e n.2504/88 (le cui disposizioni sono state recepite dei due Regolamenti Comunitari (n.2913/92 e n.2454/93) richiamati nel nostro D.lgs. n.75/98), dove si prevede che nelle Zone Franche e nei Punti Franchi è autorizzata qualsiasi attività di natura Industriale, Commerciale e di prestazione di servizi.

I DEPOSITI DOGANALI ITALIANI sono disciplinati dall'art. 50 e 50 bis del D.L. n.331/93 convertito nella Legge n.427/93, dove si assimilano tra loro, i depositi doganali autorizzati ai fini dell'ottenimento della sospensione dell'imposta (IVA), ai depositi franchi ed ai punti franchi, e ciò in ottemperanza a quanto previsto dall'art. 2 del D.P.R. n.43/73.

E' necessario tener conto che agli articoli 50 e 50 bis del D.L. n.331/93 convertito nella Legge n.427/93, alla Legge n.28/97 (emanata in attuazione della Direttiva n.95/7/CE), al D.L. n.746/83 convertito nella Legge n.17/84 (che integra le disposizioni previste all'art. 8 del D.P.R. n.633/72), sono state apportate modifiche da:

- Legge n.213/2000 art. 8 comma 3
- Legge n.228/2012 art. 1 commi da 325 a comma 335 
- D.lgs. n.175/2014 art. 20 comma 3

La dott.ssa Randaccio esorta i sindaci a deliberare per la zona franca doganale non interclusa entro il 1° maggio 2016 tenendo conto dei suggerimenti sopra specificati e ricorda che essi devono applicare direttamente la normativa sulla zona franca, essendo essa (la disciplina sulle zone franche e sui depositi franchi) contenuta esclusivamente nelle leggi fiscali, nelle circolari e risoluzioni ministeriali, sulle quali la Regione Sardegna non può apportare alcuna modifica. Leggi fiscali che a loro volta hanno recepito i regolamenti comunitari sulle zone franche.

 

Letto 3532 volte Ultima modifica il Martedì, 08 Dicembre 2015 20:42
Download allegati:

Written By:

ZonaFranca

Questo sito utilizza cookie tecnici per la navigazione. Non vengono raccolte informazioni personali.

Se continui la navigazione, accetti l'utilizzo di questi cookie. Per saperne di piu'

Approvo

ultimi EVENTI

Nessun evento

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.

Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

ImpronteDigitali Graphics & WebDesign

 

Potresti leggere anche questi!