zona-franca-sardegna-logo

La morte del patriota sardo Doddore Meloni è un Omicidio di Stato

  • Mercoledì, 05 Luglio 2017 11:40
|  
(7 Voti)
Pubblicato in News Sardegna  
Doddore Meloni e la Dott.ssa Randaccio Doddore Meloni e la Dott.ssa Randaccio ZonaFrancaSardegna.com

Mentre la dottoressa Randaccio, in lacrime, apprende della notizia della morte del patriota Doddore Meloni, l'avvocato Francesco Scifo commenta a caldo questa vicenda: "Lo aveva detto pubblicamente dal primo giorno di detenzione: farò come Bobby Sand lo storico indipendentista irlandese che morì per lo sciopero della fame nelle carceri inglesi. E lo ha fatto, purtroppo, oggi è morto Doddore Meloni per lo sciopero della fame in carcere, nessuno degli storici esponenti dell’indipendentismo sardo, dell’autonomismo, dei partiti nazionali degeneri che siedono sugli scranni parlamentari, tranne la lega nord, ha fatto nulla di concreto per difenderlo e difendere l’idea della Sardegna autonoma e capace di vivere fuori dal cappio nazionale. Noi del Movimento Sardegna Zona Franca siamo tra i pochi che esprimono condoglianze sincere ai familiari e alla Sardegna che oggi muore con Doddore come paese e nazione. L’Italia entra oggi di diritto nel novero dei paesi che violano i diritti umani e fanno morire in carcere i detenuti politici. L’idea di una Sardegna indipendente rimarrà nella storia, come il nome di chi è stato l’unico a morire per essa. Lo Stato italiano voleva una pena esemplare contro l'indipendentismo sardo e l'ha avuta ed eseguita. Volevano far capire ai sardi che chi lotta per l'indipendentismo della Sardegna muore."

Il Movimento Sardegna Zona Franca si stringe intorno alla famiglia dell'eroe sardo che ha combattuto fino all'ultimo respiro per ciò in cui credeva, dando un esempio di forza, dignità e coraggio a tanti giovani senza ideali e sacrificando la propria vita per la causa dell'indipendenza della Sardegna.

Doddore, ultimo patriota sardo, martire di uno Stato crudele e di una Giustizia che punisce soltanto chi non si conforma ai poteri forti.

Letto 8688 volte Ultima modifica il Mercoledì, 05 Luglio 2017 12:20

Written By:

Ufficio Stampa

Questo sito utilizza cookie tecnici per la navigazione. Non vengono raccolte informazioni personali.

Se continui la navigazione, accetti l'utilizzo di questi cookie. Per saperne di piu'

Approvo

ultimi EVENTI

Nessun evento

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.

Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

ImpronteDigitali Graphics & WebDesign

 

Potresti leggere anche questi!