zona-franca-sardegna-logo

CONCLUSO L'ITER BUROCRATICO DELLA GIUNTA URAS. ORA GIAVE E' FINALMENTE ZONA FRANCA

  • Mercoledì, 14 Marzo 2018 21:40
|  
(21 Voti)
Pubblicato in News Sardegna  
Consiglio Comunale Giave Consiglio Comunale Giave ZonaFrancaSardegna.com

 

In un consiglio comunale movimentato, alla presenza dei vertici del Movimento Sardegna Zona Franca (Maria Rosaria Randaccio, Daniela Mallus, Rita Cuccureddu, Luciana Carta, Giulio Simbula) la sindaca Maria Antonietta Uras e i consiglieri della maggioranza hanno approvato la tanto attesa ultima delibera per la zona franca al consumo (7 voti favorevoli e 2 contrari) - a fondo pagina in allegato, attraverso la quale si conclude il lungo e faticoso percorso di questa coraggiosa e temeraria sindaca che contro tutto e tutti, con la sola forza delle sue convinzioni e dell'amore per la sua gente, darà la zona franca al territorio del piccolo paese del Meilogu.

Con questa delibera, con una scadenza di 30 giorni dalla sua pubblicazione, si chiede alla Regione Sardegna di procedere ad inviare la comunicazione dell'attivazione della zona franca di Giave e di tutta la Sardegna al Governo Italiano, il quale dovrà poi inviarla alla UE. E questa volta, in virtù delle normative vigenti (in particolare che “Gli Stati membri possono destinare talune parti del territorio doganale della Comunità dell’Unione a zona franca...e per ogni zona franca, lo Stato membro stabilisce l’area interessata e i punti di entrata e di uscita”), la Regione Sardegna dovrà obbligatoriamente rispettare i termini. Da ora nel Comune di Giave è istituita la zona franca al consumo e pian piano le attività si dovranno adeguare e capire quale sia il cammino per il futuro.

Con questa delibera si stabilisce in particolare che il Comune di Giave - dandone espresso mandato al Sindaco - si attivi presso la Regione Sardegna ai fini del riconoscimento della zona franca extradoganale nel suo territorio e anche dell’estensione a tutto il territorio regionale, inviandone comunicazione al Governo Italiano, il quale dovrà poi inviare tale comunicazione alla UE, affinché si ottenga l’extradoganalità del territorio di Giave e di tutto il territorio della Sardegna attraverso l'integrazione in sede comunitaria del codice doganale europeo, aggiungendo la Sardegna agli altri territori extradoganali individuati dallo Stato italiano.

L'avvocato Francesco Scifo, segretario politico del Movimento, non presente oggi al consiglio per motivi personali, ha commentato con gioia la notizia dalla sua pagina social: "Complimenti al Sindaco di Giave che ha veramente a cuore il suo paese e i suoi elettori. L'approvazione di oggi conclude un percorso iniziato a dicembre e adesso nessuno potrà fermare la zona franca di Giave che, insieme a Cagliari e Porto Vesme saranno le uniche della Sardegna nel breve e medio periodo. Ricordate queste tre zone franche poi, se vorrete, presenterete il conto ai politici della regione e dei comuni che vi hanno tagliato fuori dalla possibilità di uno sviluppo vero e sostenibile. Difficilmente vedrete la notizia sulla stampa di regime perciò ve la diamo noi."

 

 

 

 

Letto 8048 volte Ultima modifica il Venerdì, 16 Marzo 2018 18:38

Written By:

Ufficio Stampa

Questo sito utilizza cookie tecnici per la navigazione. Non vengono raccolte informazioni personali.

Se continui la navigazione, accetti l'utilizzo di questi cookie. Per saperne di piu'

Approvo

ultimi EVENTI

Nessun evento

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.

Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

ImpronteDigitali Graphics & WebDesign

 

Potresti leggere anche questi!