zona-franca-sardegna-logo

Sole24Ore e Financial Times: le Zone Franche sono la salvezza, perchè in Italia non vengono sfruttate?

  • Sabato, 01 Marzo 2014 16:08
|  
(4 Voti)
Pubblicato in News Italia  
Sole24Ore e Financial Times: le Zone Franche sono la salvezza, perchè in Italia non vengono sfruttate? Image Credit: CheFuturo.it

 

Ancora una volta un eccellente quotidiano nazionale, il Sole 24 Ore e un'illustrissima testata internazionale, il Financial Times, mettono in evidenza l'apporto delle zone franche nell'economia mondiale. Secondo quanto riportato da uno studio della dott.ssa Micaela Cappellini, si rileva che "tra vecchie e nuove, le zone franche sono in incremento continuo nel mondo, dalla Cina al Golfo Persico, al Centroamerica, all’Africa."

Secondo l'International Chamber of Commerce, esistono circa tremila zone franche sparse sui cinque continenti, per un totale di 135 Paesi coinvolti. Esse danno lavoro a 68 milioni di persone, per un giro d'affari globale stimato in 500 miliardi di dollari. In esse, spiega la Cappellini, funzionario del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali, "in generale la burocrazia è semplificata, la proprietà dell'investimento al 100% straniera (anche nei Paesi dove è previsto l'obbligo di un partner locale di maggioranza), c'è l'esenzione dalle tasse (sia quelle d'impresa, sia quelle sulle persone fisiche) e quella sui dazi all'importazione così come alla riesportazione dei beni. Sempre in generale, vengono offerti spazi industriali e accesso facilitato ai servizi di elettricità, acqua e alle altre commodities necessarie per la produzione."

Mentre le maggiori free zones mondiali, prima fra tutte Shangai con oltre 9000 imprese, incrementano la propria rete di traffico puntando verso i nuovi mercati dell'Africa e del Messico, in Italia il porto di Trieste per esempio viene praticamente abbandonato a se stesso, e la comunicazione della Regione Sardegna contenuta nella Delibera n.9/7 del 12.02.2013 giace in qualche cassetto del MEF di Roma.

E' quindi lecito chiedersi: ma il Governo Italiano - a parte riesumare politici estinti ed indagati, minacciare rottamazioni, insediarsi senza elezioni, spartirsi poltrone ed inventare nuove tasse - a cosa sta pensando?


Si sono resi conto che non c'è più trippa per gatti senza le zone franche? Oppure, dopo aver perso le più grandi eccellenze italiane (ultima Krizia) vuole iniziare ad affiggere caratteri cinesi sul Colosseo?

 

Letto 4180 volte Ultima modifica il Martedì, 10 Novembre 2015 21:47

Written By:

Luciana Carta

Questo sito utilizza cookie tecnici per la navigazione. Non vengono raccolte informazioni personali.

Se continui la navigazione, accetti l'utilizzo di questi cookie. Per saperne di piu'

Approvo

ultimi EVENTI

Nessun evento

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.

Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

ImpronteDigitali Graphics & WebDesign

 

Potresti leggere anche questi!