zona-franca-sardegna-logo

 

Erano in possesso di un ombrello, ma hanno preferito lasciare una bimba di sei anni in balìa della pioggia, per impietosire i passanti, presso il cimitero di Sacconago.

 

Un'altra brutta notizia per gli automobilisti italiani. Dal 1 marzo prossimo scatterà il nuovo aumento di +0,24 centesimi al litro, che calcolato con l'Iva (nel caso del gasolio) diventa +0,34 centesimi al litro. L'ennesima batosta non solo per le famiglie, ma anche per alcune categorie di lavoratori come agenti di commercio, tassisti, noleggiatori, autotrasportatori, ecc.

 

Il 98% delle famiglie italiane possiede un apparecchio televisivo, e alla RAI non va giù che una famiglia su quattro non ne voglia sapere di pagare l'odioso balzello.
Ci hanno provato cambiando il "canone" in "tassa di proprietà dell'apparecchio televisivo", ci hanno riprovato con una simpatica pubblicità che invitava ad adempiere "qualunque sia l'uso che fai del tuo televisore", ma l'italiano non paga comunque.

 

L'operaio che si spacca la schiena in una grigia fabbrica di città forse - per fortuna - non ha il tempo materiale per navigare sul web e leggere certe dichiarazioni.
E' più probabile invece che uno dei 3 milioni di disoccupati italiani si imbatta in questa notizia, come in una beffarda scena da commediola anni sessanta.

 

Un precedente che può segnare una linea di confine tra lo strapotere del Fisco e i diritti degli imprenditori.

 

E' un piccolo borgo rurale di 2700 abitanti, potrebbe somigliare a qualsiasi paesino del centro Sardegna, invece si trova a circa 100km da una delle città più devastate dalla crisi economica mondiale, Siviglia. Il suo nome è Marinaleda.

 

Chissà quali reazioni susciterà questo articolo: rabbia? Sdegno? Stupore? Forse bisognerebbe solo vergognarsi.

Che la Sardegna continui pure a urlare che la "zona franca è una bufala", non c'è alcun problema. Ci hanno pensato in Lombardia, questi "gelidi e stakanovisti polentoni",  a sbeffeggiare tutti i detrattori della Zona Franca.

 

Ai Lombardi la Zona Franca piace, e piace proprio a tutti, tanto da portare avanti con fervore la stessa proposta di legge del Consiglio regionale della Calabria, "Istituzione di una zona economica speciale nel distretto logistico-industriale della piana di Gioia Tauro".

 

Ha quasi dell'incredibile, ma è l'ennesimo colpo duramente inferto ai cittadini italiani, specialmente a quelli che sono emigrati in cerca di condizioni di vita migliori.

 

Tira una strana aria nel Belpaese.
Correva l'anno 2011 quando un'Italia messa in ginocchio da poco chiare speculazioni finanziarie internazionali aveva in carica un Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, l'ultimo salito al potere attraverso regolari elezioni.


Poi ci hanno raccontato che avevamo problemi di spread e che il presidente in carica non valeva nulla, che bisognava cambiarlo per salvare il paese e tutti ci siamo sentiti un po' costretti ad appoggiare silenziosamente questa scelta.

 

Finalmente un'occasione di visibilità nazionale per la Zona Franca Integrale della Sardegna. 

Da questa mattina è in diretta nazionale su Sky TG24 e su TGcom24 il discorso di Silvio Berlusconi in occasione della campagna elettorale di Ugo Cappellacci, schierato con la Dottoressa Maria Rosaria Randaccio, candidata last minute a seguito della discesa in campo del partito di Gigi Sanna a nome del Movimento.

 

Victor Uckmar, non un nome qualsiasi, ma uno dei massimi esperti di zone franche a livello internazionale, componente dell'Economic Social Council dell'ONU (che hanno permesso la creazione delle zone franche di Montevideo e Wyborg), ex presidente della zona franca di Genova.

 

 

E' giusto che i cittadini conoscano i vantaggi delle Zone Franche, quindi perchè non portare l'esempio di una delle zone franche più gettonate, le Canarie.

La nuova Legge di rinnovamento e modernizzazione per il turismo, atta a incentivare l'espansione dell'offerta alberghiera, prevederà la realizzazione di strutture lusso a 5 stelle, e verrà mantenuto il divieto di costruire hotel di categoria inferiore, compresi i 4 stelle.

Fonte: TTG Italia, leggi la notizia completa

 

 

 

Immagine by Kitesurfing.it

 

Chi vuole studiare le zone franche nel mondo può leggere questo interessante saggio pubblicato dalla Deloitte Consulting Services:

Vai al Saggio

IVA intracomunitaria ed IVA nei rapporti con i Paesi extra-UE

Scritto da  |  Martedì, 09 Aprile 2013 11:00

 

 

Ecco un link interessante in materia di importazioni ed esportazioni: IVA intracomunitaria ed IVA nei rapporti con i Paesi extra-UE.



Pagina 2 di 2

Questo sito utilizza cookie tecnici per la navigazione. Non vengono raccolte informazioni personali.

Se continui la navigazione, accetti l'utilizzo di questi cookie. Per saperne di piu'

Approvo

ultimi EVENTI

Nessun evento

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.

Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

ImpronteDigitali Graphics & WebDesign